Prima lezione: imparare insegnando

Eccomi di ritorno dalla mia prima giornata scolastica da insegnante! Questa mattina, dopo la canonica sveglia alle 5,30 (sigh…) sono arrivata a scuola dove ho assistito ad un meeting tra gli insegnanti, dove sono stata introdotta a tutta la scuola. Ovviamente il tutto è avvenuto in Cinese, quindi spero che abbiano detto cose belle su di me! xD

In linea di massima tutti gli insegnanti mi hanno dimostrato la loro stima per la mia decisione di andare da sola così lontana da casa, e in verità non è che io abbia visto altri europei oltre a me, fin’ora. Motivo per cui credo proprio abbiano detto cose belle!

DSC_0318

Ad ogni modo la prima lezione è andata abbastanza bene, ho insegnato ai bambini del primo anno, che sono stati carinissimi con me e hanno dimostrato di essere davvero interessati a me e all’Italia in generale. Soprattutto li ha colpiti la storia dei gladiatori, non riuscivano a capacitarsi che fosse successa davvero. I bambini della Yong Ji sono davvero incuriositi della mia presenza, ogni volta che mi incontrano nei corridoi mi salutano entusiasti e mi regalano sempre caramelle o dolcetti. E’ capitato anche che mi abbiano detto, nel loro inglese, “sistah you’re beautiful”, subito dopo però sono corsi via imbarazzati. Sono davvero adorabili!

La scuola elementare taiwanese è suddivisa in sei grandi, dunque uno in più della nostra, e la struttura presenta delle classi fisse con le insegnanti, dove i bambini devono spostarsi ogni giorno. Un’area davvero enorme è destinata al giardino con la palestra coperta, più un campo scoperto. Nonostante gli studenti siano a scuola dalle sette e mezza dal mattino fino alle cinque hanno molte pause, e le lezioni non superano i quaranta minuti, gli insegnanti sono infatti del parere che la concentrazione potrebbe calare superata l’ora.

calligMa oltre ad insegnare oggi ho imparato anche qualcosa! La preside della scuola è stata molto gentile nell’introdurmi la calligrafia cinese, la shufa. Realizzare dei bei caratteri con il pennello mi è risultato davvero complesso, anche se vederlo fare alla preside sembrava una vera passeggiata! Persino il semplice numero 1, che è una semplice linea, in realtà ha molti più passaggi di quello che potrebbe sembrare. Fortunatamente ho un pò di tempo per imparare a fare dei caratteri quanto meno accettabili, e tra quelli scegliere finalmente il mio nome cinese!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...