Inter Rail step 6 – Cheap Berlin

Scendiamo dal treno, mi gira un pò la testa e la gola prude. Sistemo meglio la sciarpa, lo zaino sulle mie spalle sembra  ogni tappa sempre più pesante. Camminiamo spediti verso l’uscita della stazione ferroviaria, ritrovandoci dinnanzi ad un immenso spiazzo circondato da alberi autunnali. In fondo, maestoso e imponente, mentre svetta davanti il prato, il Reichstag. Non so se per via per la febbre o per una suggestione, ma la prima sensazione provata di fronte a questa costruzione è stata di…paura. Mi sono sentita immediatamente piccola, sotto quel cielo grigio che incorniciava le bandiere tedesche che sventolavano pigre…

DSC_0362
L’imponente Reichstags ci ha dato il suo tetro benvenuto

Berlino è economicissima! L’avreste mai detto? I prezzi sono in media 1/4 più bassi di quelli delle altre capitali europee, almeno per ciò che abbiamo comprato lì. Currywurst a soli 1,50€ nei chioschi, Crumble kuchen e cornetti ripieni di marzapane a 1,20€… insomma prezzi quasi siciliani! Per via della mia febbre non ho mangiato molte prelibatezze, giusto delle zuppe pronte, ma nei supermercati ho potuto notare una generale convenienza!

Consigliare un itinerario preciso è difficile, avendo praticamente “saltellato” di qui e di lì cercando di vedere tutto ciò che potevamo nel pochissimo tempo a nostra disposizione.

DSC_0385
Il Castello di Charlotteburg, un’immensa reggia degna di Versailes dentro la città di Berlino, più di 40 minuti solo per arrivarci e scoprire che era talmente grande che non avremmo mai fatto in tempo a visitarla tutto…e senza nemmeno uscire dalla città!

Un must meraviglioso di cui non potete fare a meno è sicuramente la Testa di Nefertiti al Neues Museum, dove è possibile entrare a 6€ (invece che 12) dimostrando di essere studenti (va bene anche una tassa universitaria in italiano, le abbiamo presentate senza problemi).

DSC_0391
Tutto a Berlino è imponente, la facciata del Neues Museum non fa eccezione
150811151840-nefertiti-bust-full-169
Non è possibile fare foto al bellissimo busto di Nefertiti, ma la delicatezza di quest’opera non può che incantare i visitatori (PH by CNN)

Gratuitamente potete fare un salto a vedere ciò che resta del Muro di Berlino, nel Maurerpark, dove delle colonne audioguida vi spiegano la storia di quella che è stata denominata “la striscia della morte”. Naturalmente non può mancare la foto di rito con la porta di Brandeburgo, simbolo della città, e un salto nell’immensa Alexanderplatz, e se avete voglia di fare fila e spendere qualcosina in più salire sulla Torre della Televisione di Berlino, che possiamo considerare altro simbolo, più moderno, della capitale tedesca, brutalmente rinominata da noi con pura ignoranza “la balla”.

DSC_0400
Scorci del Muro nel Mauerpark
DSC_0404
Porzione esemplificativa della divisione tra Berlino est ed Ovest, con la Torre della Televisione sullo sfondo
DSC_0390
Presso il complesso dei musei è possibile visitare anche il Duomo, che essendo una proprietà privata è a pagamento
DSC_0370
Foto di rito con la Torre di Brandeburgo, decisamente più piccola di come l’avevo sempre immaginata

Berlino è stata sicuramente la tappa più faticosa di questo Pechino Exp- ah no! (Il fatto che abbia vissuto tutto questo inter rail come se lo fosse non conta, vero?). Dicevo, Berlino è stata la tappa più faticosa, ho potuto girare poco perché non stavo bene e credo di non averla apprezzata al 100%, ripromettendomi di tornarci vi saluto in attesa dello step finale: Varsavia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...