Domenica al Museo – Siracusa

Siracusa

Ammettiamolo, che la festa dei lavoratori quest’anno sia capitata proprio di domenica ha decisamente creato discreto disappunto nella maggior parte di quei lavoratori che si sono visti sfumare un potenziale giorno di vacanza. Io sono tra questi, avendo appunto libero proprio il week end. Ma che l’1 Maggio fosse di domenica ha avuto anche il suo lato positivo, perché in Italia vige la regola che la prima domenica del mese alcuni musei e siti archeologici siano visitabili gratuitamente, grazie all’iniziativa Domenica al Museo. Potevo forse non sfruttare quest’occasione?

Io e i miei amici abbiamo dunque deciso di andare a fare un salto nella vicina Siracusa, una delle città siciliane più ricche di storia: fu infatti la principale polis durante la conquista greca dell’isola. Di quest’origine sopravvivono molteplici esempi, a cominciare dal grande Parco Archeologico della Neopolis, uno dei siti visitabili liberamente ogni prima domenica del mese. I must del Parco sono sicuramente il Teatro Greco, tutt’ora attivo e momentaneamente in preparazione per la stagione estiva di tragedie e commedie e l’Orecchio di Dionisio, la grotta artificiale dove il tiranno di Siracusa faceva rinchiudere i suoi prigionieri, approfittando dell’eco che si creava nella stessa per ascoltarne le discussioni.
Ma tra sepolcri, incisioni e cave tanti altri particolari possono essere colti, grazie alla giusta guida!

teatro romano
In epoca romana fu costruito anche un anfiteatro nella Neopolis, peccato che rispetto all’antico fratello greco non sia decisamente curato
Orecchio di Dionisio
E’ possibile entrare all’interno dell’Orecchio di Dionisio e testare da se l’eco!
Latomia del Paradiso
La cava di pietra detta “Latomia” veniva usata come carcere. In foto la così detta “Latomia del Paradiso”

La visita al complesso occupa un bel pò di tempo se volete apprezzare a pieno i vari reperti custoditi, l’unico problema è stato che l’altra meta fruibile gratuitamente, il Museo Archeologico, aveva gli stessi identici orari del parco, orari solo mattutini nei festivi, e non è stato possibile visitarli entrambi. Se volete farlo, pianificate al meglio il tempo! Ma non ci siamo persi comunque d’animo, abbiamo dato un’occhiata all’immensa e modernissima chiesa della Madonna delle Lacrime (dove, se la cosa vi interessa, è possibile osservare un’ampolla di lacrime raccolte da una statua piangente) prima di scarpinare fino ad Ortigia, isola che costituisce una meta turistica frequentatissima in questa stagione.

Anche qui restano prove della presenza greca come il Tempio di Apollo su piazza Pancali, risalente al VI secolo e datato come tempio in pietra più antico della Sicilia.

Tempio di Apollo
Le rovine del tempio si vedono tranquillamente dalla strada

E sicuramente il Duomo di Siracusa, costruito sul precedente tempio di Atena, integrandone perfettamente le colonne doriche all’interno delle navate principali, un bellissimo esempio di come, cambiata religione, i siti di culto siano rimasti gli stessi in molte zone d’Italia.

Duomo di Siracusa facciata
La facciata del Duomo di stampo barocco risale al 1700
Duomo di Siracusa Colonne
Per la sua unicità il Duomo è oggi Patrimonio dell’UNESCO

Su Piazza Duomo si affaccia anche la chiesa di Santa Lucia alla Badia, patrona della città, dov’è custodito il Seppellimento di Santa Lucia. Commissionato a Caravaggio per la chiesa di Santa Lucia al Sepolcro, ma trasferito ad Ortigia durante la ristrutturazione non è mai tornato alla sua collocazione originale. Si vocifera proprio per motivi turistici….

ortigia chiesa caravaggio
Santa Lucia della Badia
Particolare del Seppellimento di Santa Lucia, foto del web (non è possibile scattare foto all’interno della Chiesa)
ortigia
Piazza Duomo dal lato dello stesso

Per finire la giornata non può mancare una passeggiata sul lungo mare di Ortigia, passando per la Fonte Aretusa, il cui acquario è possibile visitare sborsando 8€, mangiucchiando un gelato (buonissimo quello alla ricotta di pecora) fianco a fianco ad orde di turisti, schivano di tour operator che cercano di venderti un giro in barca e godendosi appieno la bellissima vista sul mare!

Ortigia Castello
Il lungo mare di Ortigia, con il castello Maniace sullo sfondo
Annunci

One thought on “Domenica al Museo – Siracusa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...